Inside and Outside - Visualizza articoli per tag: ipnosi
Mercoledì, 10 Gennaio 2018 21:56

La Storia dell'Ipnosi

L'ipnosi (non ancora chiamata con questo nome), era già conosciuta e praticata in molte civiltà antiche; per noi tuttavia la sua storia è cominciata solo nel XVIII secolo con Franz Anton Mesmer, un medico austriaco a cui si deve il concetto di 'magnetismo animale'.

La teoria del magnetismo animale sosteneva l'esistenza in ogni organismo di un fluido magnetico, dotato di particolari proprietà. Mesmer attaccava dei magneti allo stomaco e agli arti inferiori dei suoi pazienti, per provocare una 'marea artificiale', dopo aver fatto loro ingerire un liquido contenente ferro. Essi dicevano di avvertire la sensazione del fluido che scorreva nel loro corpo; dopo di che i loro sintomi scomparivano, almeno per un certo tempo.

Pubblicato in Ipnosi
Mercoledì, 10 Gennaio 2018 10:57

Il fattore pensiero nella realizzazione

Tratto da "Sei come pensi di essere"

Tutto ciò che l’uomo realizza e tutto ciò che fallisce nel realizzare è il risultato diretto dei suoi pensieri.

In un universo ordinato con giustizia, in cui la perdita di equilibrio significherebbe la distruzione totale, la responsabilità individuale deve essere assoluta.

La debolezza e la forza di un uomo, la sua purezza e impurità, appartengono a lui e non a un altro uomo.

Sono causate da lui e non da un’altra persona; e possono essere alterate solo da lui, mai da un altro. Anche la sua condizione appartiene solo a lui, e non a un altro uomo.

Pubblicato in Ipnosi
Domenica, 07 Gennaio 2018 22:19

Il Fiore Della Passione

Questa storiella si adatta ad entrambi i sessi, prova ad impararla, raccontala con il giusto tono e atmosfera, poi... ti prego, raccontami come è andata. È solo un assaggio di quello che potrai apprendere ai nostri seminari.

Questo articolo lo lascio accessibile a tutti come regalo di inizio anno. Buona lettura e… goditi la storiella.

Pubblicato in Seduzione Ipnotica
Giovedì, 13 Ottobre 2016 08:06

Il Blitz Ipnotico

Come già detto nel precedente articolo "Che cos'è l'ipnosi e come riconoscerla", l’ipnosi è uno stato che si sperimenta più volte durante la giornata. Il cervello va in fase Alpha, poi Theta ed è sensibile alle suggestioni.

L’ipnosi nel corso della storia ha avuto anch’essa le sue fasi e gli studiosi fanno risalire la sua conoscenza a oltre quattromila anni. Gli antichi Greci, Romani, Cinesi, Egizi, gli Indiani, gli Ebrei, i Persiani, quasi tutti i popoli nel passato praticavano riti che possono essere accumunati alle attuali tecniche induttive per l’ipnosi.

Si giunge così ai tempi moderni, nei quali l’ipnosi trova una chiave di lettura completamente diversa. Milton Erickson indiscusso maestro della nuova generazione di studiosi ha smitizzato del tutto l’ipnosi.

Pubblicato in Comunicazione Emotiva
Mercoledì, 05 Ottobre 2016 14:33

Che cos'è l'ipnosi e come riconoscerla

Cos'è l'ipnosi?
L'ipnosi è uno stato che sperimentiamo molte volte nell'arco della giornata e risulta particolarmente evidente in tutti quei momenti in cui stiamo per addormentarci o quando ci risvegliamo. Infatti quando il nostro cervello passa da una fase di veglia ad una di sonno o viceversa, sperimentiamo uno stato ipnotico. In realtà, capita spesso anche durante il giorno mentre facciamo le nostre solite cose, che sia per pochi istanti o per qualche minuto, di vivere uno stato ipnotico, per esempio quando ci perdiamo nei nostri pensieri fissando un non specifico punto, perché il nostro cervello rallenta e quindi sperimentiamo uno stato di ipnosi.

Pubblicato in Comunicazione Emotiva
Domenica, 25 Settembre 2016 22:01

Comunicare fa schifo

La comunicazione è fondamentale per i rapporti umani e, pur facendone uso quotidiano non sempre siamo consapevoli delle logiche sottese ad essa, i processi che questa innesca e delle incredibili potenzialità connesse.
Non si può non comunicare, ogni respiro che facciamo, ogni prurito, ogni micro espressione, persino se rimaniamo perfettamente immobili stiamo comunque comunicando.

Pubblicato in Comunicazione Emotiva

BannerBot