Banner seminari

Lunedì, 08 Gennaio 2018 12:50

L’ APPUNTAMENTO IPNOTICO (script conversazionale ipnotico) In evidenza

Scritto da

Uno script ipnotico di fantasia di un ipnotista misterioso, che non rivela la sua identità (chissà chi sarà?).

Ha inventato un appuntamento molto sensuale ed erotico e portando la tua o il tuo partner in questo appuntamento immaginario e ipnotico risparmierai anche qualche soldo. Magnifico! Le pause e gli apparenti errori sono voluti e necessari, leggilo esattamente così.

Fai un’induzione al tuo partner (quella che hai imparato al seminario) e poi passa a questo script. Ovviamente dovrai impararlo e farlo tuo, raccontarlo nel modo più naturale possibile, calibrando il tono della voce in modo da enfatizzare la stimolazione della sua parte emotiva.

 … e mentre siedi comodamente e ascolti il tono dolce della mia voce, puoi lasciare che la mia voce svanisca, svanisca semplicemente mentre ti focalizzi sempre di più sulle immagini che le mie parole ti presentano. Rimarrai seduta e ascolterai la mia voce, ma sarai focalizzata completamente sulle immagini e nient’altro.

Lascia semplicemente che le immagini riempiano la tua mente e permetti a te stessa di credere che tutto stia davvero accadendo proprio come io te lo descrivo e non sentirai nemmeno le mie parole perché stanno svanendo adesso che le immagini stanno iniziando…

Abbiamo un appuntamento questa sera, e ti stai preparando. Sarà il nostro primo appuntamento, anche se siamo amici da un po’ di tempo. Sei quasi pronta adesso, dato che stai guardando nello specchio per vedere se tutto è perfetto.

Non sai dove andremo, ma sai che sarà una notte da ricordare, e hai indossato un abito da sera bello, comodo e semplice che scende un po’ sul davanti e molto sul retro. E tacchi di cinque centimetri. Non troppo trucco, non troppi gioielli, e nello specchio ammiri il tuo aspetto così bello, ma anche così poco appariscente. Hai i capelli raccolti indietro, così che scendono a sfiorare appena la tua nuca quando ti volti per specchiarti. Sai che sei pronta quando mi senti bussare alla porta.

Apri la porta, i nostri occhi si incontrano; puoi scorgere il piacere sul mio volto. Mentre allungo il braccio per prendere la tua mano, senti una scossa sulla punta delle dita. Senza una parola, mi inchino e ti accompagno a una limousine in attesa: è lunga, nera splendente nel crepuscolo.

Mentre l’autista tiene la porta, ti aiuto a entrare. La prima cosa che noti è il buonissimo profumo all’interno. È un mix piacevole della mia acqua di colonia insieme all’odore della tappezzeria di pelle, e ti ritrovi seduta immersa in quest’atmosfera piacevole. Mentre ti guardi intorno, vedi una bottiglia di champagne gelato e due bicchieri. Senza dire una parola all’autista, l’auto inizia a muoversi.

Imitando me, rimani in silenzio mentre apro la bottiglia e verso da bere. Ti porgo il bicchiere e alzo il mio per brindare: “A questa sera, che possiamo conservarne caro il ricordo”. “A questa sera”, rispondi e i nostri bicchieri tintinnano insieme. Ti senti così a tuo agio nell’eccitazione mentre sorseggiamo lo champagne e ci guardiamo negli occhi.

Inizi la conversazione domandandomi dove andiamo stasera, ma rimango evasivo e rispondo con delle battute, o non rispondo affatto. Sei abbastanza divertita dal mio gioco da fidarti del fatto che qualunque luogo sarà perfetto, e poco dopo arriviamo alla prima tappa della sera.

L’autista apre la portiera e ti aiuta a scendere dalla limousine davanti a un bel ristorante. Mentre prendo posizione accanto a te, ti porgo il mio braccio per entrare. Do il mio nome al maître e ci danno un tavolo prima degli altri clienti in attesa. Senti la punta delle mie dita appoggiata delicatamente sulla tua schiena mentre ci avviciniamo al nostro tavolo, in un angolo tranquillo del ristorante. Al tavolo ci aspetta altro champagne e il sommelier si avvicina e ci serve.

Sediamo in silenzio fino a che non se ne va, guardandoci impazienti negli occhi con un sorriso complice sulle labbra. Riesco a vedere sul tuo viso che sei intrigata dal mistero di quello che viene dopo, e la tua mente cerca qualcos’altro che la occupi, per timore che si ossessioni immaginando quello che viene dopo. Anticipo il tuo bisogno e inizio a parlare, rivelandoti perché voglio portare la nostra amicizia a un altro livello. Ha un effetto calmante su di te, ma mantiene ugualmente viva la tua curiosità. Ti trovi coinvolta nella conversazione e sei d’accordo con il mio ragionamento. Il nostro cameriere appare e ordino per entrambi.

Mentre passiamo ad altri argomenti di conversazione, ci troviamo a guardarci negli occhi sempre più a lungo, fissandoci apertamente e senza vergogna mentre ci gustiamo insieme il pasto, rivelando sempre più cose l’uno all’altra nella conversazione. Mentre finiamo la cena, rifiuto il dessert, scegliendo di finire lo champagne al posto del dessert. Scherzosamente commenti che sto tentando di farti ubriacare. Non rispondo, tranne che con un sorriso e uno scintillio negli occhi. Camminiamo mano nella mano mentre usciamo dal ristorante.

Saliamo di nuovo sulla limousine e quell’aroma fantastico manda messaggi rilassanti verso il tuo corpo. Continuiamo a parlare e a sorseggiare champagne men- tre ci muoviamo verso la seconda tappa.

Non ci vuole molto e arriviamo a un locale di cui non hai mai sentito parlare, ma che, per quello che vedi, dovrebbe essere famoso. Anche i clienti in attesa fuori sono ben vestiti; come prima, ci fanno entrare subito e ci portano a un tavolo accanto alla pista da ballo.

Senti la brezza gentile dell’aria più fresca e pulita che va verso la pista da ballo e che si fa largo tra i tavoli. L’aria fresca causa una reazione naturale nei tuoi capezzoli già eccitati e ti senti un po’ in imbarazzo per questo, anche se il drappeggio del tuo abito li copre perfettamente.

Ordino i nostri drink e mi alzo in piedi, dandoti la mano mentre inizia la prima canzone. È un lento e accetti, con l’intenzione di nascondere i tuoi imbarazzanti capezzoli premendoti contro di me sulla pista da ballo.

Balliamo e ci facciamo strada sulla pista, con gli occhi fissi uno sull’altra. Fissarci negli occhi ora è diventato qualcosa di totalmente istintivo per noi. Scopriamo che siamo più a nostro agio se ci guardiamo negli occhi invece che guardarci in giro. Quando finisce la canzone, torniamo e troviamo i nostri drink sul tavolo.

Trascorriamo il tempo ballando, bevendo e scambiandoci aneddoti sul nostro passato. L’alcol sta giusto iniziando a farsi sentire su di noi, rendendoci euforici mentre raccontiamo l’ultima storiella. Un altro ballo lento e partiamo per l’ultima tappa. Camminiamo a braccetto e torniamo alla limousine. Il profumo della tappezzeria di pelle manda di nuovo dei messaggi rilassanti al tuo corpo, mentre risveglia delle emozioni giù in profondità.

La nostra terza tappa è solo a un paio di isolati, in un locale di comici molto famoso. Lo show è in corso quando entriamo e cerchiamo di non distrarre gli altri quando prendiamo posto in silenzio in prima fila. Il comico sul palco ci nota e fa velocemente qualche battuta sull’arrivare tardi. Il pubblico apprezza il nostro imbarazzo reciproco, e le guance ti diventano di un rosso vivo, facendo ridere ancora di più il pubblico. Quando i nostri drink arrivano, ti butti sul tuo per nascondere l’imbarazzo.

Il comico decide di non continuare a bersagliare noi, e ti senti più a tuo agio quando passa oltre. Di nuovo, mi guardi negli occhi in cerca di rassicurazione, e la trovi. Mentre inizi a rilassarti di nuovo, inizia un’altra parte dello spettacolo.

È un altro comico e ha l’aspetto più buffo che tu abbia mai visto. Sai di colpo che sarà divertentissimo. Inizia con calma e con semplicità, scaldando il pubblico mentre racconta della sua vita familiare. Racconta con maestria una storia e poi ti colpisce con una battuta che sembra solleticarti la mente con la sua sciocchezza.

Poi riprende da dove ha lasciato, preparandoti, battuta dopo battuta, per un racconto sciocco.

Ridi quasi ininterrottamente adesso, mentre le battute diventano sempre più fitte, adesso dipinge un ritratto divertentissimo della sua famiglia, e inizi a ridere senza controllo per il suo flusso di immagini.

Lui continua e molto di quello che dice ti ricorda della tua stessa famiglia quando crescevi, e questo te lo rende sempre più divertente… e adesso fa un respiro e cambia argomento, dandoti modo di riprendere fiato. Inizia a parlare di pubertà e sesso e tutta la loro stranezza.

Come prima inizia con un’osservazione molto appropriata, e poi ti colpisce con una battuta – adesso! Di nuovo, si muove attraverso il dialogo, prima preparandoti con le sue osservazioni, e poi mettendoti davanti una battuta divertente. Le sue battute sono sempre più sporche, sempre più sconce man mano che tira fuori nuovo materiale.

Il tuo corpo inizia a rispondere al contenuto sessuale del suo materiale mentre esteriormente ridi. Inizia a parlare di feticismo, e in qualche modo si sofferma sul tuo feticismo e sulla tua fantasia come argomento delle sue battute.

Immediatamente trovi il soggetto eccitante, ma il materiale è così dannatamente divertente! Cominci a scaldarti, e l’alcol ti ha resa senza dubbio ubriaca, questo tizio è così divertente e adesso sei eccitata, sempre di più!

Mentre termina il suo spettacolo, sei sollevata perché puoi giustificare le guance rosse dicendo che era divertentissimo e che sei un po’ ubriaca. Vedi che accetto la tua spiegazione mentre do un’occhiata all’orologio. Ti lancio uno sguardo furbo e ti dico: “Andiamo, questo appuntamento non è ancora finito”. Ancora una volta ti accompagno alla limousine e ti aiuto a salire.

Adesso l’aroma della pelle ti dà davvero alla testa e ti fa sentire ubriaca, sexy, eccitata e sai che questa maledetta pelle sta rendendo tutte le sensazioni più forti ogni secondo di più! Ti appoggi al sedile come un sacco di patate molto rilassato, fai un lungo respiro e mi sorridi maliziosamente, tradendo il tuo stato di eccitazione ubriaca.

Mi piego su di te e ti rimando lo stesso sguardo che mi hai dato, e senza distogliere gli occhi fino a che le nostre labbra non si toccano, ci scambiamo un bacio lungo e bellissimo.
Senti che le tue emozioni più profonde si mescolano dentro di te, quella forte emozione che rimuove tutti i dubbi e risponde a tutte le domande sul qui e ora. Quando le nostre labbra si allontanano e torniamo a guardarci, guardi profonda- mente nei miei occhi e dici: “Non importa cosa avevi programmato, mi porti a casa – adesso”.

Ti bacio di nuovo e picchietto sul vetro per richiamare l’attenzione dell’autista. Si volta e annuisce per dire di aver capito. Ti sistemi tra le mie braccia per il viaggio verso casa, e ci baciamo, accarezzandoci e coccolandoci mentre andiamo a casa tua.

Quando accostiamo, ti aiuto a sistemarti un po’ stendendoti il vestito e scendo per prendere di nuovo la tua mano.

Fai un ultimo respiro di quell’aroma rilassante e esci nell’aria fresca e frizzante della sera d’autunno. L’odore delle foglie che ingialliscono è forte nell’aria e qualcuno deve aver acceso il camino nelle vicinanze. Riempi di nuovo i polmoni con l’aria fresca e intossicante mentre ci avviciniamo alla tua porta.

Sono dietro di te, baciandoti e accarezzandoti il collo e le spalle mentre giri la chiave nella toppa, allunghi il braccio per prendermi la mano e mi tiri dentro. Non appena la porta si richiude dietro di noi, ci baciamo appassionatamente, mentre le mani ci avvicinano sempre di più, cercando di renderci un essere unico, mentre liberiamo le nostre passioni. Mi porti verso la camera da letto e insieme barcolliamo verso il letto, visto che nessuno dei due vuole interrompere l’abbraccio.

Alla fine interrompi il bacio, però, per guardarmi giocosamente mentre ti sistemi giù seducente sul letto…

…adesso quando conterò fino a tre, aprirai gli occhi e sarai sul letto, pronta, con me sopra di te pronto a prenderti, per rispondere ai tuoi bisogni mentali, fisici ed emotivi nei modi più intimi e piacevoli che hai mai sperato di sperimentare… quindi stai pronta adesso mentre conto 1… 2…

NE VUOI SAPERE DI PIU' SULL'ARGOMENTO?

Inserisci la tua mail qui sotto e ti invieremo in omaggio un estratto del libro "Inside and Outside - Parte prima"

formato pdf sfondo

 
 
 
 

Accedi con il tuo nome utente e scarica gratuitamente la prima parte del libro (102 pagine) "Inside and Outside - Libro Primo" Comunicare dentro e Fuori.

se non sei registrato clicca quì e crea il tuo account, è GRATIS!

Compra quì la versione digitale: Inside and Outside - Libro Primo (formato ePub e Pdf)

Compra quì la versione digitale: Inside and Outside - Libro Primo (Amazon formato Kindle)

Compra qui la versione cartacea: Inside and Outside - Libro Primo (Amazon, copertina flessibile)


 LA COMUNICAZIONE ANALOGICA, IPNOSI DINAMICA, FILOSOFIA ANALOGICA E FISIOANALOGIA SONO UN'ESCLUSIVA DELL'ISTITUTO DI PSICOLOGIA ANALOGICA E DI IPNOSI DINAMICA CID CNV, FONDATO DA STEFANO BENEMEGLIO NEL 1978. (www.istitutopsicologiaanalogica.it)

LE POCHISSIME NOZIONI DI PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA (PNL) SONO UN'INIZIATIVA DEL RELATORE, LA COMUNICAZIONE ANALOGICA E' UNO STRUMENTO POTENTISSIMO CHE GIA DA SOLO DA RISULTATI ECCELLENTI.


 

Letto 1326 volte
Altro in questa categoria: « Il Fiore Della Passione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

BannerBot