Banner Amazon header

music unlimited header

Martedì, 09 Gennaio 2018 09:39

Visioni e Ideali In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Tratto da "Sei come pensi di essere"

I sognatori sono i salvatori del mondo. Come il mondo visibile viene sorretto dal quello invisibile, così gli uomini, con tutte le loro tribolazioni, i peccati e le vocazioni sordide, vengono nutriti dalle bellissime visioni dei loro sognatori solitari.

L’umanità non può dimenticare i suoi sognatori; non può lasciare che i loro ideali svaniscano a muoiano; essa vive dentro di loro; li conosce come le realtà che un giorno vedrà e conoscerà.

Compositori, scultori, pittori, poeti, profeti, saggi – questi sono i creatori dell’aldilà, gli architetti del paradiso. Il mondo è bello perché questi vi hanno vissuto. Senza di loro, l’umanità operosa perirebbe.

Colui che accoglie nel suo cuore una bellissima visione, un ideale elevato, un giorno lo realizzerà. Colombo serbava in cuore una visione di un altro mondo, e lo ha scoperto.

Copernico sosteneva la visione di una molteplicità di mondi e di un universo più ampio, e l’ha rivelata. Buddha aveva la visione di un mondo spirituale di bellezza immacolata e di pace perfetta, e vi è entrato.

Tieni care le tue visioni; tieni cari i tuoi ideali. Tieni cara la musica che si muove nel tuo cuore, la bellezza che si forma nella tua mente, l’amore che avvolge i tuoi pensieri più puri.

Poiché da essi nasceranno tutte le condizioni piacevoli, tutto l’ambiente celestiale; se solo rimani loro fedele, sarà da questi che il tuo mondo verrà infine costruito.

Desiderare significa ottenere; aspirare significa realizzare. I desideri più bassi dell’uomo devono essere esauditi nella misura più piena, e le sue aspirazioni devono morire per mancanza di nutrimento?
La legge non è questa. Una condizione non potrà mai conseguire: “Chiedi e ricevi”.

Fai sogni elevati, e ciò che sogni lo diventerai. La tua visione è la promessa di ciò che sarai un giorno; il tuo ideale è la profezia di ciò che infine svelerai.

La più grande conquista all’inizio e per un certo tempo è stata un sogno. La quercia riposa nella ghianda; l’uccello attende nell’uovo. E nella visione più alta si muove un angelo di veglia. I sogni sono i semi delle realtà.

Le tue circostanze possono non essere congeniali, ma non dovrebbero rimanere tali se concepisci un ideale e lotti per realizzarlo. Non puoi viaggiare dentro e rimanere fermo fuori.

Ecco un giovane oppresso da povertà e fatica. Confinato per lunghe ore nei luoghi di lavoro, senza istruzione e senza conoscere tutte le arti raffinate. Ma egli sogna cose migliori.

Pensa all’intelligenza, alla raffinatezza, alla grazia e alla bellezza. Concepisce, costruisce mentalmente, una condizione ideale di vita.

La libertà maggiore e una visione più ampia si impossessano di lui; l’irrequietezza lo spinge all’azione, e impiega tutto il suo tempo libero e tutti i suoi mezzi per sviluppare i suoi poteri e le sue risorse latenti.

Molto presto avrà alterato la sua mente che il luogo di lavoro non può più contenerlo.

È così fuori armonia con il suo assetto mentale che esce dalla sua vita, proprio come un indumento che viene sfilato di dosso. E con l’aumentare delle opportunità adatte alla visione dei suoi poteri in espansione, egli ne esce del tutto.

Anni dopo vediamo questo giovane come un uomo adulto. Lo troviamo un maestro di certe forze della mente che esercita con un’influenza unica al mondo e un potere quasi in equiparabile.

Nelle sue mani tiene le fila di enormi responsabilità; parla e vive in modo diverso; gli uomini e le donne pendono dalle sue labbra e rimodellano i loro caratteri.

Come il sole, è il centro immobile e luminoso attorno al quale si muovono innumerevoli destini. È diventato la visione di gioventù. È diventato tutt’uno con il suo ideale.

E anche tu, lettore fedele, realizzerai la visione (non solo il desiderio vano) del tuo cuore, sia essa bassa o bellissima, o entrambe. Poiché graviterai sempre verso ciò che segretamente ami di più.

Nelle tue mani verranno riposti gli effetti precisi dei tuoi stessi pensieri. Riceverai ciò che guadagni, niente di più, niente di meno. Qualunque sia il tuo ambiente attuale, cadrai, rimarrai lo stesso o ascenderai con i tuoi pensieri – la tua visione, il tuo ideale.
Diventerai piccolo come il tuo dispotico desiderio; grande come la tua aspirazione dominante.

Il debole, l’ignorante e l’indolente, che vedono solo gli effetti apparenti delle cose e non le cose in sé, parlano di fortuna, di fato e di caso.

Vedendo un uomo che diventa ricco, dicono: “Che fortunato!”. Osservando un altro che ha sviluppato doti intellettuali, esclamano: “È stato favorito molto!”.

E notando il carattere santo e la grande influenza di un altro, commentano: “Il caso è dalla sua parte in ogni occasione!”. Non vedono le tribolazioni e i fallimenti e le lotte che questi uomini hanno affrontato per acquisire la loro esperienza.

Non sanno niente dei sacrifici che hanno fatto, dei loro sforzi imperterriti, della fede che hanno avuto in modo da poter superare ciò che è insormontabile in apparenza e realizzare la visione nel loro cuore.

Non sanno niente delle tenebre e delle pene; vedono solo la luce e la gioia, e le chiamano “fortuna”. Non vedono il viaggio lungo e pericoloso, ma contemplano solo il risultato piacevole e lo chiamano “buona fortuna”. Non capiscono il processo, ma percepiscono solo il risultato, e lo chiamano “caso”.

In tutti gli affari umani ci sono sforzi e ci sono risultati. La forza dello sforzo è la misura del risultato. Il cambiamento non lo è.
I doni, i poteri, i possedimenti materiali, intellettuali e spirituali sono i frutti dello sforzo. Sono pensieri completati, obiettivi compiuti, visioni realizzati.

La visione che glorifichi nella tua mente, l’ideale che lasci insediare nel tuo cuore – sarà con questi che costruirai la tua vita; sono questi ciò che diventerai.


Approfondisci acquistando il libro "Inside and Outside - Libro Primo" Comunicare dentro e fuori.

Scarica un estratto del libro cliccando quì sotto. 

formato pdf sfondo

 

Accedi con il tuo nome utente e scarica gratuitamente il primo capitolo del libro "Inside and Outside - Libro Primo" Comunicare dentro e Fuori.

se non sei registrato clicca quì e crea il tuo account, è GRATIS!

Compra quì la versione digitale: Inside and Outside - Libro Primo (formato ePub e Pdf)

Compra quì la versione digitale: Inside and Outside - Libro Primo (Amazon formato Kindle)

Compra qui la versione cartacea: Inside and Outside - Libro Primo (Amazon, copertina flessibile)


 LA COMUNICAZIONE ANALOGICA, IPNOSI DINAMICA, FILOSOFIA ANALOGICA E FISIOANALOGIA SONO UN'ESCLUSIVA DELL'ISTITUTO DI PSICOLOGIA ANALOGICA E DI IPNOSI DINAMICA CID CNV, FONDATO DA STEFANO BENEMEGLIO NEL 1978. (www.istitutopsicologiaanalogica.it)

LE POCHISSIME NOZIONI DI PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA (PNL) SONO UN'INIZIATIVA DEL RELATORE, LA COMUNICAZIONE ANALOGICA E' UNO STRUMENTO POTENTISSIMO CHE GIA DA SOLO DA RISULTATI ECCELLENTI.


Vieni al seminario sulla comunicazione emotiva "L'equivalente Mentale"

banner seminario com emo

Pietro Sangiorgio

www.insideoutside.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

Messaggio Libro primo


 "Inside and Outside - Libro Primo" Comunicare dentro e fuori.

Scarica un estratto del libro cliccando quì sotto. 

formato pdf sfondo

 

Accedi con il tuo nome utente e scarica gratuitamente il primo capitolo del libro "Inside and Outside - Libro Primo" Comunicare dentro e Fuori.

se non sei registrato clicca quì e crea il tuo account, è GRATIS!

Compra quì la versione digitale: Inside and Outside - Libro Primo (formato ePub e Pdf)

Compra quì la versione digitale: Inside and Outside - Libro Primo (Amazon formato Kindle)

Compra qui la versione cartacea: Inside and Outside - Libro Primo (Amazon, copertina flessibile)


 LA COMUNICAZIONE ANALOGICA, IPNOSI DINAMICA, FILOSOFIA ANALOGICA E FISIOANALOGIA SONO UN'ESCLUSIVA DELL'ISTITUTO DI PSICOLOGIA ANALOGICA E DI IPNOSI DINAMICA CID CNV, FONDATO DA STEFANO BENEMEGLIO NEL 1978. (www.istitutopsicologiaanalogica.it)

LE POCHISSIME NOZIONI DI PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA (PNL) SONO UN'INIZIATIVA DEL RELATORE, LA COMUNICAZIONE ANALOGICA E' UNO STRUMENTO POTENTISSIMO CHE GIA DA SOLO DA RISULTATI ECCELLENTI.


Vieni al seminario sulla comunicazione emotiva "L'equivalente Mentale"

banner seminario com emo