Banner seminari

Il manipolatore spesso è un narcisista, ma può anche assumere un atteggiamento manipolatorio meno riconoscibile. Potrebbe porsi come un individuo debole, bisognoso, passivo, sfruttare la propria presunta debolezza per ottenere dall’altro ciò che desidera.

Il manipolatore non è in grado di leggere e comprendere l’altro. Si preoccupa prevalentemente di se stesso e percepisce l’altro solo in funzione della soddisfazione dei propri personali bisogni. Non lo vede come individuo a sé, di cui avere rispetto e quindi con delle proprie necessità, ma solo come qualcuno da cui ottenere validazione, dando molto poco o niente in cambio.

Pubblicato in Comunicazione Emotiva

BannerBot